IL TARTADAY E LA CALETTA

SENTIRSI VICINO AL MONDO MARINO

Mentre stai guardando uno straordinario documentario sul mondo marino e sulle sue bellezze o uno di quei programmi che mostrano la liberazione degli animali che popolano il mare, come le tartarughe marine, quante volte ti è capitato di pensare “Wow! Come vorrei essere lì anche io!”.
Non è necessario essere un biologo marino o andare lontano per immergersi in un’esperienza surreale, basta arrivare a Numana!

Numana, nella Riviera del Conero, vicino a Sirolo, è la città delle tartarughe marine

Da anni Numana, insieme alla Fondazione cetacea di Riccione, è impegnata nella salvaguardia e riabilitazione di questi affascinanti cetacei che nuotano tra le acque del Conero. La Onlus si occupa di recuperare le tartarughe malate, ferite o che sono rimaste intrappolate nelle reti o nei rifiuti di plastica che purtroppo si trovano spesso in mare.

Pochi sanno infatti che Numana è il paese delle tartarughe marine, tanto da diventare il simbolo iconico della zona. Una delle domande più frequenti che i turisti si pongono è proprio questa: “Ma ci sono veramente le tartarughe nell’Adriatico?”. Ebbene sì. Il nostro mare è una delle aree di alimentazione più importanti del Mediterraneo per la specie Caretta caretta, Tartaruga marina comune.

Questo percorso di riabilitazione viene condiviso ogni anno con turisti e numanesi. Tutte le estati, almeno una volta al mese, nella giornata dedicata al Tarta Day, dopo che le tartarughe sono tornate sane e in forma, si può assistere al loro rilascio lungo la costa Adriatica per tornare a nuotare libere e giocare con le onde e le correnti marine.
Ma non è tutto. Grazie alla collaborazione con il comune di Numana, la Fondazione cetacea e la Lega Navale Italiana Sezione di Numana, è possibile osservare la Caletta, uno spazio vicino alla costa dedicato appositamente alla riabilitazione delle tartarughe.

LA CALETTA

Nella zona di Numana Alta, tra la Spiaggiola e la Spiaggia dei Frati, da giugno 2013, è stata inaugurata la Caletta delle Tartarughe, un ambiente protetto dove le tartarughe salvate possono nuotare e riprendere confidenza con le acque del mare.
Qui l’acqua è profonda al punto giusto da permettere alle tartarughe immersioni. Vi sono numerose specie marine di cui le tartarughe possono nutrirsi (pesci, molluschi, a volte meduse) e la visibilità in acqua permette ai volontari di tenere le tartarughe sotto costante controllo.
Nella Caletta viene allestito un gazebo in cui i visitatori possono ricevere dettagliate informazioni in merito alla biologia delle tartarughe.

A Numana Alta è stata allestita vicino alla spiaggia la Caletta delle Tartarughe

IL TARTA DAY – UN GIORNO DA BIOLOGI MARINI

Il Tarta Day, oltre ad essere un momento speciale da condividere con amici e famiglia, è finalizzato alla salvaguardia delle tartarughe dell’Adriatico, a rischio di estinzione a causa di catture accidentali, traffico nautico, inquinamento e scomparsa dei siti di nidificazione.
Gli esemplari liberati sono infatti quelli che durante l’inverno vengono salvati mentre restano impigliati nelle reti da pesca lungo le coste marchigiane ed emiliano-romagnole.

Nella spiaggia delle Due Sorelle per il Tartaday, vicino a Numana

È prevista la partenza in motonave dal porto di Numana intorno alle 16, con arrivo alla meravigliosa e incontaminata spiaggia delle Due Sorelle dopo circa mezz’ora. Ad attendere tutti i partecipanti ci saranno i biologi della Fondazione cetacea che vi faranno conoscere il mondo delle tartarughe marine e in particolare la storia della tartaruga che sarà liberata.
Seguirà il rilascio vero e proprio, quando la vostra amica cetaceo riconquisterà il suo mare mostrando tutta la sua eleganza, muovendosi prima sulla sabbia con un’andatura buffa e commovente.
Non mancheranno scatti fotografici che costituiranno un ricordo indimenticabile. Non dimenticate quindi la vostra macchina fotografia o il vostro cellulare e i fazzoletti: il momento sarà toccante e unico!
Un tuffo nelle acque azzurre e calde del pomeriggio e il ritorno al porto verso le ore 18.

Il costo dei biglietti è di €21,50 sia per adulti che per bambini sopra i 2 anni. Un piccolo prezzo per una grande esperienza che vi toccherà il cuore. Metà dell’incasso totale verrà devoluto alla Fondazione cetacea di Riccione in modo che possa continuare questo importante lavoro.

Trattandosi di un evento che registra il “tutto esaurito”, vi consigliamo di prenotare con qualche giorno di anticipo l’imbarco, presso l’Ufficio Traghettatori Riviera del Conero che si trova proprio al Porto di Numana o direttamente dal loro sito, che troverete di seguito.

Gli ospiti del Bardo possono acquistare in struttura i biglietti per partecipare a questa straordinaria esperienza!

Traghettatori Riviera del Conero

071 933 1795

info@traghettatoridelconero.it

PHOTOGALLERY

L’ALBA AL PASSO DEL LUPO

La magia delle Marche e un caffè mozzafiato

Rimarrà indelebile il 4 agosto 2019. 
Ci siamo armati di forza di volontà per non spegnere la sveglia delle 4 di mattina – sacrificio ripagato e assolutamente appagante, ma sarete voi stessi a giudicare – e abbiamo preso parte ad un’esperienza non altrimenti definibile che spettacolare.

Alba passo del lupo Sirolo Conero riviera sentieri percorso

Si tratta di un’avventura notturna attraversando sentieri immersi nel Parco del Monte Conero, protetti dalla luce e dalla compagnia del cielo di una notte immensa e trasparente e delle sue stelle. 
Nonostante il percorso sentieristico sia adatto anche a chi si approccia per le prime volte a delle escursioni simil-montane, e nonostante fossimo del territorio e avessimo precedentemente controllato l’itinerario, abbiamo deciso di prendere parte ad un evento organizzato da Live Happy Go Hiking, un’associazione locale di Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE che propone eventi di turismo attivo #escursioni #trekking #ciaspolate, e di affidarci ad un esperto, previo pagamento di una piccola quota rappresentativa (10€ per adulti, 5€ per ragazzi, età minima 14 anni), comprensiva dell’assicurazione RCT.

Tornando indietro, riprenderemmo la stessa decisione, anche per la piacevolezza di aver condiviso l’escursione con un piccolo gruppo di avventurieri come noi, con i quali scambiare impressioni e fotografie. 

Il ritrovo era previsto alle ore 4:30 in Via Fonte D’Olio 21 Sirolo (Ancona) e dista circa 15km dal nostro B&B.
Riunitici, siamo partiti, iniziando ad immaginare e fantasticare e serbando grandi aspettative, sollievo per il delicato sonno interrotto.

La durata totale dell’escursione è di circa 3 ore, ma lo spettacolo è così straordinario e l’itinerario così interessante che si perde completamente la concezione del tempo.
Il percorso di andata è totalmente in notturna e si rendono necessarie le torce per poter delineare bene il sentiero di passaggio. Un’esperienza nuova che fa riscoprire l’incanto di una natura silenziosa eppure parlante.

Riviera del Conero con Sirolo e Numana di notte paesaggio mare

Il parco regionale del Monte Conero si sviluppa su un monte di 572 m sul livello del mare e si affaccia sull’Adriatico. Questo gioiello marchigiano è caratterizzato da falesie di roccia calcarea e un folto bosco di macchia mediterranea. Tra lecci, corbezzoli e pini d’Aleppo ci siamo immersi nella natura mediterranea come le antiche civiltà che da tempi remoti abitano questi luoghi, accompagnati dai dolci e ritmici suoni degli animali notturni e i loro richiami e dalle luci in lontananza della costa sottostante. 

Spiaggia Due Sorelle l'alba al Passo del Lupo mare Riviera del Conero

Il finale è semplicemente mozzafiato. Vi troverete all’inizio del Passo del Lupo, uno splendido balcone naturale. Dalla cima di questo sentiero potrete godere di una vista che vi lascerà impressionati. Il verde della natura si mescola, in armonia, con il bianco della roccia che a picco si immerge nel mare azzurro e profumato e con i colori caldi e accoglienti dell’alba che si apre davanti a voi.
Nelle mattine più terse, là dove sorge il sole, potrete ammirare i dolci profili delle coste della Croazia. Semplicemente spettacolare. 

Sarete affacciati sulla splendida Spiaggia delle Due Sorelle da un lato e dall’altro avrete le spiagge di Sirolo e Numana. Il silenzio, la serenità, la quiete in cui vi troverete immersi vi sembreranno surreali e vi porteranno lontano dalla frenesia della quotidianità. 

Fino a qualche anno fa, dal sentiero del Passo del Lupo era possibile arrivare direttamente alla spiaggia delle Due sorelle, ma ora un’ordinanza comunale, a seguito di eventi spiacevoli dovuti alla superficialità degli avventori, ne vieta l’accesso. Non avrete modo di avventurarvi oltre ma non ne avrete bisogno perché sarete intenti a godervi questo spettacolo della natura.

Il ritorno alle prime luci del mattino che accompagneranno i vostri passi, illuminando fiori, alberi, frutti, di cui prima avevate avuto solo una leggera percezione, tutto rallegrato dai richiami gioiosi e mattutini degli uccellini.

Converrete con me che non servono altre parole, le immagini rispecchiano l’incredibile bellezza di un posto magico nel cuore della regione, che potrete assaporare nella photogallery ma mi auguro che i vostri occhi potranno riempirsi dal vivo di questi colori, mentre sorseggiate un caffè caldo, magari abbracciati alla persona con la quale vorrete condividere questo ricordo. 

Un’esperienza che vi consigliamo e che vi tufferà nella meraviglia di questa terra. 
Io e Daniele non la dimenticheremo.

Informazioni e dettagli

Dettagli dell’escursione*
Lunghezza: 4 Km
Dislivello: 150 m
Difficoltà: T
Durata: 3 Ore

Necessario 
Torcia (o manuale o da testa), scarpe da trekking (no scarpe da tennis classiche), pantaloni lunghi, maglia, pile, giacca antivento, k-way, zaino, berretto, macchina fotografica. 
Spuntino notturno e bevande al sacco (acqua almeno 1 litro)
Forza di volontà ed entusiasmo.  

I posti solo limitati ed è obbligatoria la prenotazione. È possibile rintracciare l’evento organizzato, per controllare date, orari e numeri telefonici, direttamente da Facebook digitando Alba al Passo del Lupo. Vi lasciamo il link dell’evento al quale abbiamo partecipato così che avrete modo di effettuare una corretta futura ricerca. 
https://www.facebook.com/events/442265122993351/

Di seguito vi aggiungiamo anche alcuni contatti dell’associazione Live Happy Go Hiking, alla quale potrete rivolgervi per ulteriori informazioni.

Live Happy Go Hiking

320 216 9644

escursioninaturaetrekking@gmail.com

*Le notizie tecniche riportate in questo articolo sono fornite direttamente dalla guida/associazione che organizza l’evento oppure sono tratte dal suo sito web ufficiale o pagina Facebook.

PHOTOGALLERY